Cerca
  • Roberto De Pascale

Sorellanza in Puglia

Locorotondo è tra i luoghi immancabili durante una gita in Puglia. Un borgo mozzafiato, caratterizzato da una particolare pianta circolare, dal quale è possibile godere del panorama offerto dalla Valle d’Itria. Suddiviso in ben 138 frazioni, Locorotondo è in provincia di Bari, ma soprattutto annoverato tra i borghi più belli d’Italia. Sito a 410 metri sul livello del mare, deve il suo nome alla forma della sua pianta: luogo rotondo (dal latino Locus Rotundus).

Locorotondo è senza ombra di dubbio un luogo magico. L’atmosfera che si respira è pregna di storia, in grado di attecchire fin nelle profondità dell’animo di qualsiasi turista. Il belvedere che si dipana dinanzi agli occhi è come un quadro, perfetto e senza sbavature, in un misto di trulli sparsi in ogni dove, antiche masserie, vigneti, uliveti e boschi.

Un sunto paradisiaco della vita mediterranea. Se questo è il fascino di ciò che vi è intorno, non è di certo meno suggestivo il nucleo antico di Locorotondo.

Locorotondo è il paradiso dei balconi, che emergono, protagonisti, in architetture barocche in pietra locale.

Guardando verso l’alto però non si noteranno soltanto i balconi, protagonisti in ogni stagione degli album ricordi di turisti italiani e stranieri, bensì anche i tetti aguzzi. Svettano verso l’alto grazie alle “cummerse” in pietra, caratterizzate da lastre calcaree dette “chiancarelle”. Tetti spioventi che rendono unici i labirinti di vicoli di questo borgo. Case storiche, con all’interno soffitti con volte a stella tipiche.


Angelica Gianfrate - Suite Alesia Ostuni


In questo posto magico, pieno di storia, seduti in uno dei loro tipici ristoranti conosco Claudia, Gianfrate. La nostra chiacchierata scorre veloce perchè lei è un fiume in piena e mi scaraventa nel suo mondo, lo racconta, me lo fa vivere.

Un mondo fatto di storia, di Puglia, ma fatto anche da tanto amore e passione.

Mi racconta che ha due sorelle e quando erano piccole correvano per i tratturi di campagna e creavano borse per le bambole con le spighe di grano e oggi dopo tanti anni Claudia con la sorella Angelica hanno fondato un brand che dall'intreccio dei materiali naturali fa la sua bandiera.


Muriel in Masseria

SorelleGianfrate nasce sulla scorta di quei ricordi di bambine, e così un anno fa su insistenza dei rispettivi compagni Giovanni e Maurizio, hanno dato forma e concretezza ad un sogno che cullavano da sempre.

L'amore per la famiglia e per le tradizioni è l'anima di SorelleGianfrate.

Così oggi Claudia e Angelica che per gioco intrecciavano corone di margherite, di edera e spighe di grano, correndo nei tratturi pugliesi, sono diventate donne unite da un desiderio tutto femminile in cui la parola chiave è sorellanza.


Floriana al mare - Monopoli

Claudia mi spiega che rendono possibile il sogno di avere tra le mani borse e accessori valorizzati da quei magici intrecci artigianali di fibre naturali, come le foglie di palma, la rafia, la lana, il vimini, il legno, la paglietta.

Tutte le loro creazioni sono personali e dedicate esclusivamente a chi le possederà.

Con le loro borse si vive la sensazione di avere tra le mani il mondo intero e viaggiare con la fantasia nel luogo da dove giungono, la Puglia.

Claudia mi racconta che hanno iniziato per gioco e in pochissimi mesi la famiglia, da quel concetto di sorellanza di cui mi parlava, si è allargata grazie all'affetto di tantissime donne che scrivono da ogni parte del mondo per realizzare la propria borsa dei sogni.

La loro è una ricerca di pochi pezzi in selezione ed edizione limitata, moltissimi dei quali sono cuciti addosso alla cliente che diventa per loro una sorella.


Erika e Claudia - Polignano a mare

Claudia mi ha mostrato le foto dei tanti modelli che creano. Tra i piu' richiesti ci sono i modelli "Je suis" ricamati a mano e ispirati a uno spot pubblicitario degli anni Ottanta, in cui l'attrice francese Catherine Deneuve, dopo essere scesa da una macchina, guardava in camera affermando la propria identità.

Ma anche la cesta delle mele amatissima da Jane Birkin e rilanciata in versione invernale, con il manico in eco pelliccia o in pelliccia vintage.

Claudia ridendo mi dice che quando l'hanno proposte venivano prese in giro, ma lei mi ha detto che insieme ad Angelica hanno spiegato che si può osare e che la signora, che al bar ha ricevuto una serie di complimenti, grazie a quella cesta strana si è sentita speciale.

Il particolare più importante delle loro borse? Sono talmente esclusive da poter essere confezionate solo su richiesta.



Claudia Gianfrate


La loro politica è ben chiara; non troverete una borsa di “SorelleGianfrate” in una boutique o in un negozio alla moda.

Dalle sgargianti pochette, alle nuove bellissime borse in pelle fiorentina, Claudia e Angelica personalizzano i desideri, rendendo l’accessorio unico.

Ho chiesto a Claudia cosa c'è dietro ad ogni creazione e mi ha detto che ogni canestro richiede almeno tre giorni di lavoro. Le talee di salice vengono raccolte d’inverno perché in estate sono troppo secche per essere lavorate, dopodiché lasciate a mollo in acqua per alcuni giorni così da ammorbidirsi. Quindi le fibre vengono piegate e attorcigliate nella loro forma finale.


Valentina uliveto

Ma non ci sono solo borse, Claudia mi ha mostrato anche tutte le altre creazioni, ovvero oggetti per la casa, svuotatasche, portagioie, tovagliette all'americana, tappeti di fili di lana, ceste enormi per la biancheria. Questa linea è un modo per entrare sempre di più nelle case delle loro sorelle acquisite.

Un mondo magico, dove ti senti a casa, uno di loro, entrato non puoi piu' uscirne e anche se sono uomo e non potrò indossare una loro borsa, mi sono innamorato delle loro creazioni, sicuramente diventeranno regali che farò e faro' in modo che la Puglia con loro possa viaggiare in tutto il mondo.

Vi invito a scoprire il loro mondo, le loro creazioni a diventare loro sorelle e a condividere con loro l'amore per il bello e unico. Hanno una bellissima pagina instangram ricca di foto bellissime che vi invito a guardare.


Alessia sui trulli

260 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti