Cerca
  • Roberto De Pascale

Un tuffo nell'arte contemporanea e non solo

Se decidi di passare un week end a Roma, ami la cultura, sei solito andar per musei, ti consiglio di visitare il Museo Maxxi, Museo nazionale di arte contemporanea del XXI secolo, progettato da Zaha Hadid.

Con il progetto del MAXXI si supera l'idea dell'edificio-museo. La complessità dei volumi, le pareti curvilinee, il variare e l'intrecciarsi delle quote determinano una trama spaziale e funzionale molto articolata che i visitatori possono attraversare seguendo percorsi sempre diversi e inaspettati.

Potrai vedere mostre davvero suggestive, uniche nel loro genere che avrai il piacere di ricordare.

Dopo tanta cultura arriva il momento di assecondare il palato, il gusto e così senza andar lontano trovi il Mediterraneo, ristorante giardino, con 700 metri quadrati di spazio tra l’area esterna con giardino e l’area interna.

Una location che è una sovrapposizione di elementi tipici del nostro continente, spazioso loft dai soffitti alti e dell’arredamento in stile urban chic che è una felice contaminazione di elementi architettonici e materiali eterogenei.

Entrando ti sembrerà di stare in un Paese Esotico, lontano km dall’Italia, sarai immerso in una dimensione del tutto nuova che ti lascerà sospeso in un ambiente davvero unico.

La cucina è prettamente mediterranea, segue una linea tradizionale con un tocco di creativa innovazione e ripercorre sapori e profumi delle terre bagnate dal Mar Mediterraneo.

Inoltre consiglio di provare i Cocktail, troverai una lista molto varia, un mix di originalità e tradizione il tutto sempre rivisitato in chiave Mediterranea.

Entrando nel Mediterraneo incontrai un protagonista assoluto della location ovvero il design che segue perfettamente l’idea e il concept ideato dal proprietario Alessandro Cantagallo. L’atmosfera suggestiva caratterizzata dal design dell’archi-star Zaha Hadid ti lascerà senza parole.

All’esterno nel bellissimo giardino troverai elementi floreali, piante e strutture in bambu’, chiamate Homy, che sono dei salotti a forma di cupola, costruite con le canne di bambu’ di Versilia in grado di ospitare cinque o sei persone all’ interno, dove potrai gustare un aperitivo al calar del sole o un cocktail in tarda serata.

Infine una vera chicca che troverai solo qui ovvero troverai un oasi di pace con una lezione di yoga la domenica e a seguire un Sunday Lunch con piatti freschi e curati, elaborati sapientemente dalle mani di Emanuele Pompili.

Una giornata trascorsa in questi luoghi ti farà sentire “sazio” di cultura e non solo, ti renderà felice e ti farà sentire in pace con te stesso.

#food#restaurant#museo


14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti